image

Il numero di Maggio ANNO 2016
N° 5 -Dicembre 2015 - Periodico dell’Associazione - Veronesi nel Mondo

 

Download la rivista in .pdf (Numero Maggio 2016)

Download la rivista in .pdf (Numero Dicembre 2015)

Download la rivista in .pdf (Numero Ottobre 2015)

Download la rivista in .pdf (Numero Aprile 2015)

Download la rivista in .pdf (Numero DIcembre 2014)

Download la rivista in .pdf (Numero Agosto 2014)

Download la rivista in .pdf (Numero Aprile 2014)

Download la rivista in .pdf (Numero Dicembre 2013)

Libri Italiani per Lettori Italiani!
A tutti i Veronesi nel Mondo: questi sono i nostri consigli...

Nascita ed identità dell'associazione

image

Era il 1972 quando un gruppo di persone tutte di provenienza cattolica ed attive nei più diversi campi, dal volontariato, alla politica, all'economia, decisero di fondare a Verona l'associazione "Veronesi nel Mondo", i cui scopi, come si può evincere dallo statuto, erano, e sono tuttora, quelli di fornire assistenza morale ed eventualmente materiale ai veronesi emigrati e a quelli che intendevano rimpatriare; di promuovere attività di studio sui problemi dell'emigrazione; di svolgere un'azione di collegamento tra gli emigrati, tra gli emigrati e le loro famiglie, tra gli emigrati e la terra d'origine, favorendo i contatti mediante visite, viaggi ed incontri.

Il primo nome che compare nell'atto notarile costitutivo è quello di Giuseppe Bovo, presidente della Cassa di Risparmio di Verona, Vicenza, Belluno, del Credito Fondiario delle Venezie, nonché della Camera di Commercio; fu proprio dalla sua sensibilità che scaturì l'idea di promuovere l'associazione dei "Veronesi nel Mondo". Con lui altri soci fondatori furono Elidia Cacciatori, attiva nell'Azione Cattolica durante i difficili anni del fascismo e successivamente, nel dopoguerra, politicamente impegnata come consigliere democristiana del comune di Verona; Elisa Pagani, presidentessa diocesana fin dall'età fascista della Gioventù Femminile di Azione Cattolica, poi dell'Unione Donne e più tardi attivista della San Vincenzo; Maria Adelaide Sartori Buffatti, già fondatrice e presidente della sezione provinciale dell'Anfe (Associazione Nazionale Famiglie Emigrati); don Domenico Cordioli, responsabile dell'Ufficio pastorale del lavoro della Curia di Verona; poi ancora Pier Alvise Canal, Maria Trabucchi Clementi e Alberto De Mori, presidente effettivo dell'associazione dal 1972 al 1976 ed onorario da allora fino ad oggi; ed infine, l'allora giovanissimo Attilio Beghini, consigliere comunale democristiano di San Pietro Incariano dal 1970 al 1975 e poi dal 1980 al 1985, consigliere provinciale per lo stesso partito dal '75 all'80 e dall'85 al '90; nel corso di quest'ultimo mandato ricoprì anche la carica di assessore ai trasporti e all'assistenza. Beghini è stato, inoltre, il presidente della "Veronesi nel Mondo" dal 1976 al 1994, anno della sua morte.

Nel 1974, due anni dopo la costituzione dell'associazione, iniziava le pubblicazioni il periodico "Veronesi nel Mondo" indirizzato, appunto, a tutti i veronesi sparsi nei cinque continenti che l'associazione riusciva via via a contattare. Il giornale, sul quale torneremo più diffusamente in un secondo momento, costituisce la fonte principale per la realizzazione di questo intervento, in quanto offre un interessante spaccato del pianeta emigrazione, visto nella complessità dei suoi aspetti e delle sue problematiche, nonché nella sua continua evoluzione, anche perché dalle pagine del giornale emergono sempre con chiarezza due punti di vista: da un lato quello di chi operando in Italia vede il problema soprattutto nelle sue implicazioni interne; dall'altro, attraverso le lettere e le corrispondenze, quello di chi ha vissuto e vive in prima persona l'esperienza dell'emigrazione. Attraverso le pagine del giornale è anche possibile rivivere venticinque anni di storia italiana ed europea letta, se così si può dire, dal punto di osservazione dell'emigrazione: l'alternarsi di congiunture economiche di diverso segno; le difficoltà del percorso di unificazione dell'Europa; l'estrema precarietà e instabilità del sistema politico italiano che ha, di fatto, impedito o reso comunque stentata una politica in favore degli emigrati (emblematica a questo proposito la questione del voto); l'emergere del fenomeno, speculare ma di segno opposto, dell'immigrazione extra comunitaria nel nostro Paese. Il giornale, ancora, costituisce un interessante documento per decifrare la realtà dell'associazionismo in emigrazione, ed in particolare dell'evidente trasformazione che lo ha caratterizzato in questo ultimo trentennio. Infine, dalle pagine del periodico emerge, e non poteva essere altrimenti, la storia dell'associazione "Veronesi nel Mondo" che lo ha voluto e promosso, e del suo continuo impegno in favore sia degli emigrati, che degli ex emigrati progressivamente rientrati nella loro terra d'origine.

Prof. Lorenzo Rocca


Testo tratto dalla pubblicazione "I Veronesi nel Mondo... un cammino lungo 25 anni, 1972-1997", edito dall'associazione Veronesi nel Mondo nel maggio 1999.

News & Media on Line

pix pix pix pix pix pix

E-mail

info@veronesinelmondo.eu

Contatti

Direzione, redazione, amministrazione:

Associazione Veronesi nel Mondo

Corso Porta Nuova, 96
37122 Verona - Italia

Tel e Fax +39
045 597704